Salta al contenuto

Fiorenzuola News Fiorenzuola News

Indietro

International Games Day in Biblioteca

Sabato 18 novembre dalle 15,00 alle 18,00 la Biblioteca comunale “Mario Casella” di Fiorenzuola d’Arda partecipa all’evento International Games Week proponendo ai suoi utenti grandi e piccoli un pomeriggio con giochi da tavolo. Nella sala ragazzi sarà possibile giocare con giochi creati per i più piccoli (da 5 a 10 anni) come Aia Gaia, Dolly Crush, Ticket to Ride-Primo Viaggio, ecc. mentre nella sala studio all’ingresso con giochi destinati ai più grandi (da 10 anni in su) come 7 Wonders, I Coloni di Catan, Cash’n’Guns, Munchkin, Not Alone, ecc. In particolare Cash’n’Guns è un gioco donato da Asmodee Italia che vede da 4 a 8 giocatori sfidarsi nei panni di gangster che hanno appena portato a termine una rapina per assicurarsi la maggior parte del bottino. Per i più piccoli invece ci sono i giochi Red Glove: Aia Gaia, Dolly Crush e Pizzeria Italia (di cui l’ultimo donato dall’editore) adatti per bambine e bambini da 6 anni in su per popolare di animali la propria fattoria, gestire un gregge di pecore e realizzare la pizza al metro prima degli altri. L’evento si svolge grazie anche al supporto dell’Associazione culturale ludofantastica Orizzonte degli Eventi di Piacenza. Inoltre dal sabato successivo, tutti i sabati pomeriggio dalle 16,00 alle 18,00 nella sala ragazzi si terranno letture e giochi.

 

International Games Week è l’evoluzione dell’evento International Games Day ideato fin dal 2008 dall’associazione professionale dei bibliotecari americani American Library Association e che si è progressivamente estesa a tutte le biblioteche del mondo. Ufficialmente la partecipazione italiana parte nel 2014 con l’adesione dell’Associazione Italiana Biblioteche. In Italia in questi 3 anni di partecipazione si è costituito un gruppo di bibliotecari provenienti da varie parti d’Italia che si è assunto il compito di promuovere ed organizzare la partecipazione delle biblioteche italiane. Per farlo ha creato un blog (https://internationalgamesdayitalia.wordpress.com/) col quale condividere non solo le informazioni, ma anche consigli su giochi o buone pratiche, ha recuperato sponsor che donano giochi alle biblioteche partecipanti (quest’anno gli sponsor sono 3: Asmodee Italia, Creativamente, e Red Glove), organizza il “gioco interbibliotecario” nazionale finalizzato a sollecitare il coinvolgimento di bibliotecarie e bibliotecari. Il team italiano per l’organizzazione dell’evento è composto da Marco Azzerboni (Biblioteca di Seriate, BG), Cristina Bambini (Biblioteca San Giorgio di Pistoia), Daniele Brunello (Biblioteca di Borgoricco, PD), Giulia Gasperini e Alfonso Noviello (Multiplo di Cavriago, RE), Debora Mapelli (CUBI), Francesco Mazzetta (Biblioteca di Fiorenzuola d’Arda, PC), Alberto Raimondi (CSBNO) ed è recentemente stato formalmente costituito come “gruppo di lavoro” da parte dell’Associazione Italiana Biblioteche, riconoscendo in questo modo le potenzialità educative di gioco e videogioco e le capacità aggregative che la biblioteca può offrire tramite questi strumenti.

 

A livello internazionale quest’anno l’iniziativa si è spostata dal tradizionale terzo sabato di novembre alla settimana tra ottobre e novembre. In considerazione del non unanime appeal in Italia della festa di Halloween che cade in quel periodo e che colleghe e colleghi americani hanno voluto includere dell’evento e della contemporanea presenza della manifestazione Lucca Comics & Games che richiama gli sforzi sia degli sponsor sia delle associazioni che affiancano le biblioteche, il team italiano ha ottenuto l’autorizzazione ad istituire, all’interno della manifestazione internazionale, un Italian Games Day che si svolgesse nella data tradizionale. L’adesione delle biblioteche italiane è di anno in anno cresciuta dalle 10 del 2014 fino alle 88 attualmente iscritte per l’edizione 2017. Il gioco interbibliotecario ideato per quest’anno è BookFace. BookFace è un gioco di tendenza nel mondo dei social, Instagram in particolare. Anche le più grandi biblioteche del mondo, come la New York Public Library, postano con l’hashtag #BookFace scatti delle loro collezioni utilizzate nei modi più fantasiosi. In sostanza si sovrappone l’immagine della copertina di un libro a una parte del corpo di una persona, generalmente il viso, dando vita a scatti davvero molto orginali. Ecco qualche esempio: https://www.instagram.com/explore/tags/bookface/. Il gioco è destinato a bibliotecarie e bibliotecari ma l’aiuto di utenti creativi è il benvenuto!

 

In conseguenza del successo dell’iniziativa e della proposta a grandi e piccoli di giochi da tavolo presso la Biblioteca comunale “Mario Casella” che durante l’estate ha visto l’apertura straordinaria al martedì pomeriggio e due aperture serali dedicate interamente ai giochi da tavolo, è stata creata una sezione apposita con attualmente una trentina di titoli di cui 20 disponibili al prestito. In più è possibile da parte degli utenti portare propri giochi da proporre agli altri (concordandolo preventivamente coi bibliotecari).

 

Alcuni dei giochi che saranno messi a disposizione:

 

Ultima modifica: ven, 10 nov 2017 16:08:01 +0100 - Id: 163338

Archivio News    

Sono presenti nel territorio
aree hotspot in cui è possibile navigare gratuitamente.

Servizio a cura di Spaziotempo.

   
  Bandi

MATERIALI PROMOZIONALI
DELLA CAMPAGNA