Ultima modifica: lun, 27 lug 2015 12:12:19 +0200 - Id: 62476
Indietro

Affari sociali ed Inclusione

VP/2016/001 - DG OCCUPAZIONE, AFFARI SOCIALI E INCLUSIONE - Budget Heading 04 03 01 08 

Oggetto: Relazioni industriali e dialogo sociale

Il presente Bando (VP/2016/001) è volto alla presentazione di proposte progettuali in attuazione degli obbiettivi definiti per le risorse allocate al capitolo di spesa 04 03 01 08 del budget multiannuale dell'Unione Europea.
Obiettivo principale del Bando è supportare azioni progettuali che promuovano il dialogo sociale a livello intra-industriale ed intra-settoriale ed il dialogo sociale a livello europeo nelle diverse dimensioni dello scambio di informazioni, consultazioni, negoziazioni e azioni congiunte

Obiettivo specifico è supportare misure ed iniziative adottate dalle parti sociali (organizzazioni di rappresentanza dei dirigenti d'azienda e dei lavoratori) per affrontare le attuali sfide e cambiamenti all'interno del mercato del lavoro ed in tema di dialogo sociale, quali possono essere:

- modernizzazione del mercato del lavoro;

- la creazionne di posti di lavoro e incontro tra domanda e offerta;

- la qualità del lavoro;

- l'anticipazione, preparazione e gestione dei cambiamenti;

- la riorganizzazione e digitalizzazione in campo economico e sociale;

- lo sviluppo dell'economia verde;

- la flessicurezza, le competenze e la mobilità del lavoro;

- i flussi migratori, l'impiego giovanile, la sicurezza e salute sul posto di lavoro;

- la modernizzazione dei sistemi di pretezione sociale;

- la riconciliazione tra gli ambienti lavoro e famiglia, l'uguaglianza di genere, la lotta alla discriminazione;

- l'invecchiamento attivo, la più lunga aspettativa di vita;

- l'inclusione attiva.

Le proposte progettuali presentate congiuntamente da organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro che promuovono azioni ed obiettivi definiti dal programma di lavoro delle commissioni europee per il dialogo sociale, così come l'attuazione di misure per il perseguimento ed il rafforzamento della visibilità e dell'impatto degli obiettivi del dialogo sociale europeo saranno considerate altamente prioritarie.

Le proposte progettuali dovranno definire una chiara indicazione della ratio di implementazione, la definizione e l'analisi del contesto di attuazione, il contributo specifico agli obiettivi del Bando in oggetto e l'impatto atteso. In caso di proponenti già beneficiari di finanziamenti in settori simili o strettamente legati è necessario specificare il valore aggiunto della proposta progettuale in relazione ad azioni già in essere o precedentemente implementate. Il ruolo e l'attinenza delle organizzazioni e dei Paesi partner coinvolti devono essere chiaramente definiti.

Le azioni ammissibili ai fini progettuali sono definite al punto 2.2 del Bando.

Beneficiari: possono presentare proposte progettuali le organizzazioni dei datori di lavoro, i sindacati e altri enti affiliati con sede legale in uno degli Stati Membri UE. Possono partecipare in qualità di partner le organizzazioni con sede in uno dei Paesi Candidati UE.

Per tutti i dettagli sui criteri di ammissibilità, selezione ed esclusione delle proposte progettuali e le modalità di partecipazione si rimanda alla pagina e documentazione ufficiale.

Scadenza termini di presentazione delle proposte: 30 Giugno 2016

 

Ultima modifica: gio, 12 mag 2016 11:28:46 +0200 - Id: 99742