Ultima modifica: lun, 27 lug 2015 12:12:19 +0200 - Id: 62476
Indietro

Agevolazioni MISE PMI innovative

Ad integrazione del percorso avviato dal DL n.179 del 18 Ottobre 2012, a sostegno delle startup innovative (nuove imprese innovative ad alto contenuto tecnologico), il Ministero dello sviluppo economico ha introdotto con DL n.3 del 24 Gennaio 2015 il provvedimento "Investment Compact", proponendosi di sostenere in modo ancora più massiccio e pervasivo la propagazione di innovazioni di tipo tecnologico all’interno del tessuto produttivo nazionale. 

Il provvedimento è destinato all'assegnazione di larga parte delle misure già previste per le startup innovative alle PMI innovative operanti sul territorio nazionale, ovvero alle Piccole e Medie Imprese che operano nel campo dell’innovazione tecnologica a prescindere dalla data di costituzione, dalla formulazione dell’oggetto sociale e dal livello di maturazione, in conciderazione dell'importanza cruciale che rivestono all'interno del sistema economico e produttivo.

Il provvedimento e le misure previste dal MISE, volte a sostenere sia le imprese ad alto valore tecnologico di nuova costituzione ma anche la loro fase di sviluppo coerente successiva, consistono in un pacchetto di agevolazioni vasto ed eterogeneo che interviene su diversi aspetti della vita aziendale rendendo più flessibile la gestione societaria (l’impresa può nascere con i costi di una s.r.l. ma crescere come una s.p.a.), liberalizzando gli schemi di remunerazione, rafforzando l’accesso al credito, introducendo strumenti innovativi
per la raccolta dei capitali, agevolando l’investimento in equity e favorendo l’accesso ai
mercati esteri. 

Nello specifico, le misure di agevolazione previste sono (scheda di sintesi):

Esonero dall’imposta di bollo

Deroghe alla disciplina societaria ordinaria

Proroga del termine per la copertura delle perdite

Inapplicabilità della disciplina sulle società di comodo

Remunerazione attraverso strumenti di partecipazione al capitale

Incentivi fiscali per investimenti in PMI innovative che operano sul mercato da meno di sette anni dalla loro prima vendita commerciale

Possibilità di raccogliere capitali con campagne di equity crowdfunding su portali online autorizzati

Intervento semplificato, gratuito e diretto al Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese

Sostegno nel processo di internazionalizzazione

Credito d'imposta Ricerca e Sviluppo

Patent Box

Beneficiari: il provvedimento recante le misure di agevolazione sopraindicate è volto a supportare le PMI  le Piccole e Medie Imprese ai sensi della disciplina comunitaria (raccomandazione 361/2003/CE), vale a dire imprese che impiegano meno di 250 persone e il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro o il cui totale di bilancio non supera i 43 milioni di euro che presentino i requisiti e i criteri di innovazione elencati nella scheda di sintesi.

Ulteriori dettagli alla pagina ufficiale.

Ultima modifica: gio, 23 giu 2016 18:26:27 +0200 - Id: 105082