Ultima modifica: lun, 27 lug 2015 12:12:19 +0200 - Id: 62476
Indietro

Imprese e Internazionalizzazione

Oggetto: BANDO PER PROGETTI DI PROMOZIONE DELL’EXPORT PER IMPRESE NON ESPORTATRICI 2016 

Il presente Bando (D.G.R. n.18/2016) è volto a supportare le PMI in progetti finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità, costruito a partire da un piano export, su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa. 
Il Bando persegue gli obiettivi di attuazione del del Piano Operativo regionale del Fesr , Asse IIICompetitività ed attrattività del sistema produttivo”, Azione 3.4.1 (Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale) e si pone in conformità con le finalità e gli obiettivi della Strategia di Specializzazione Intelligente (S3) regionale.
Obiettivo della Regione è aumentare il numero delle imprese esportatrici per aumentare la competitività del territorio regionale e favorire un incremento dell'occupazione.
Nel perseguire l'obiettivo generale, il bando contribuisce a finanziare progetti che prevedano le seguenti attività:


- Servizi di consulenza prestati da consulenti esterni all'impresa per valutare e sviluppare le capacità dell'impresa ad affrontare un percorso di internazionalizzazione, valutare la fattibilità di azioni di internazionalizzazione su determinati mercati (inclusi studi di settore), realizzare un percorso di internazionalizzazione, ricercare potenziali clienti e distributori su mercati esteri, sviluppare siti internet aziendali in lingua estera.


- Servizi di Temporary Export Manager (TEM), ovvero consulenza di esperti esterni all'impresa per pianificare e successivamente gestire il percorso di internazionalizzazione dell'impresa.
- Servizi di consulenza per certificazioni per l'export (certificazioni di prodotti o aziendali necessarie per esportare sui mercati internazionali).


- Partecipazioni a fiere internazionali come espositori.


I progetti devono basarsi su di un piano export. Le imprese che già si sono dotate di un proprio piano export dettagliato lo possono inviare come parte della domanda; le imprese che non sono ancora dotate di un piano export dettagliato dovranno invece prevederne la realizzazione entro i primi sei mesi dalla data di approvazione della domanda.

Beneficiari: sono considerati soggetti ammissibili alla presentazione di proposte progettuali le le imprese di micro, piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna; le reti formali (costituite ai sensi della ai sensi della Legge n. 33 del 9 aprile 2009) di imprese micro, piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate (le reti devono essere già costituite al momento della presentazione della domanda). I requisiti di cui devono essere in possesso le imprese al momento di presentazione della domanda sono indicati al punto 3. del Bando. 
 
Per tutti i dettagli sui criteri di ammissibilità, valutazione ed esclusione delle proposte progettuali e le modalità di presentazione delle domande si rimanda alla pagina e documentazione ufficiale. 

Scadenza termini di presentazione proposte progettuali: 30 Settembre 2016 (ore 16:00, ora locale)

Ultima modifica: ven, 10 giu 2016 10:53:45 +0200 - Id: 103549