Ultima modifica: lun, 27 lug 2015 12:12:19 +0200 - Id: 62476
Indietro

Occupazione e affari sociali

VP/2016/011 - Commissione Europea - DG Occupazione, Affari Sociali ed Inclusione

Oggetto: Azione preparatoria: Reactivate - schema di mobilità lavorativa intra-UE per disoccupati oltre i 35 anni

Il presente Bando (VP/2016/011) è volto alla presentazione di proposte progettuali a supporto dello sviluppo delle azioni individuate all'interno del programma "Reactivate", che realizza uno schema di mobilità per i lavoratori, cittadini dell'UE, di età superiore ai 35 anni, ed inserimento lavorativo o in programmi di tirocinio o apprendistato in un Paese UE diverso da quello di residenza. 

I destinatari dei progetti di mobilità ed inserimento lavorativo dovranno essere quei cittadini in condizioni di vulnerabilità all'interno del mercato del lavoro (disoccupati e disoccupati di lungo periodo). Destinatari delle azioni volte alla mobilità dei lavoratori ed al loro inserimento occupazionale sono altresì i datori di lavoro (in particolare le PMI).

I progetti di mobilità possono riguardare tutti i tipi di settore economico e ambito lavorativo. Le organizzazioni proponenti hanno la possibilità di decidere attività, metodi e strumenti di realizzazione dei progetti di mobilità a condizione che rispettino le linee guida specificate nell'Allegato II del Bando. 

Le azioni previste dai progetti inerenti al Bando devono presentare i seguenti requisiti:

- prevedere un pacchetto comprensivo di servizi per la mobilità lavorativa, combinando misure di attivazione e supporto finanziario diretto a beneficio di entrambi i gruppi di destinatari (lavoratori e datori di lavoro);

- includere nelle misure di attivazione degli schemi di mobilità informazioni ed assistenza sulle offerte di lavoro e le posizioni vacanti, incrocio tra domanda e offerta lavorativa e la preparazione dei candidati per posizioni di lavoro, tirocinio e apprendistato in un numero di Stati Membri altri da quello di residenza;

- offrire uno o più strumenti di supporto finanziario ad entrambi i gruppi di destinatari delle azioni tra quelli specificati al punto 6. dell'Allegato II del presente Bando. Il progetto può includere addizionali misure di supporto quali servizi di integrazione ed orientamento post-collocamento e/o pacchetti di formazione/indirizzamento per i lavoratori, tirocinanti ed apprendisti. 

Le azioni devono essere orientate alla qualità e all'ottenimento di risultati: gli schemi di mobilità devono offrire un progetto occupazionale di qualità per i candidati e assicurare lo sviluppo e la ri-attivazione delle competenze e dell'occupabilità dei candidati. I progetti di mobilità devono indicare chiaramente numero e natura delle posizioni occupazionali (inserimento lavorativo, in tirocinio o in apprendistato), così come i settori di reclutamento. I progetti devono prevedere una precisa strategia di monitoraggio degli schemi e delle attività di mobilità. 

Beneficiari: possono presentare proposte progettuali i servizi per l’impiego (pubblici e privati) o organizzazioni specializzate di collocamento aventi sede in uno degli Stati Membri UE. Sono ammessi come partner organizzazioni pubbliche e private, incluse le parti sociali, che forniscono servizi in altri ambiti di assistenza, come la formazione, l’orientamento professionale, il mentoring, la consulenza legale, il sostegno all’integrazione.

Per i dettagli sui criteri di selezione, ammissibilità ed esclusione delle proposte progettuali, e le modalità di presentazione delle candidature si rimanda alla documentazione ufficiale

Scadenza termini di presentazione delle proposte: 1 Luglio 

 

Ultima modifica: gio, 26 mag 2016 16:11:29 +0200 - Id: 101335