Fiorenzuola News

Torna alla Home Page

Ospedale di Fiorenzuola: sopralluogo del sindaco Compiani e del direttore generale dell’Ausl di Piacenza Bianchi

Funziona ormai a pieno regime il nuovo ospedale di Fiorenzuola, inaugurato il 20 ottobre del 2009. Mercoledì 20 gennaio il sindaco di Fiorenzuola Giovanni Compiani e il direttore generale dell’Ausl di Piacenza Andrea Bianchi, accompagnati dal direttore sanitario del nosocomio valdardese Franco Federici, dal direttore sanitario del reparto di Medicina Giuseppe Civardi, dal presidente del Consiglio comunale di Fiorenzuola Santino Bravo e da Cristina Vedovelli, responsabile del personale infermieristico, hanno effettuato un sopralluogo, verificando come il nuovo Ospedale unico della Val d’Arda sia ormai attivo a tutti gli effetti.
Novemila metri quadrati di superficie all’avanguardia in quanto a servizi offerti e strutture, nei quali sono stati attivati il reparto di medicina, il poliambulatorio, i servizi di dialisi, il prericovero, il day service ambulatoriale, il centro raccolta sangue e prelievi, le camere mortuarie e il servizio necroscopico; cui faranno seguito, nel giro di pochi giorni il day hospital medico, quello oncologico e il centro salute donna.
Soddisfatto Giovanni Compiani, sindaco di Fiorenzuola e presidente del Comitato Distretto Levante: “La prima parte dell’accordo che avevamo sottoscritto è stata rispettata - ha spiegato nel corso del sopralluogo il primo cittadino del capoluogo valdardese – il nuovo ospedale è operativo a tutti gli effetti, ancora pochi giorni e il trasferimento dei servizi e dei reparti sarà completato. A questo punto inizieremo ad occuparci della parte storica dell’ospedale, dove verranno potenziate le sale operatorie, ampliata la radiologia e realizzato un moderno pronto soccorso”.
Senza dubbio positive le impressioni del direttore generale dell’Ausl di Piacenza: “L’ospedale unico della Val d’Arda – ha osservato Andrea Bianchi – rappresenta un punto di riferimento non solo per la città di Fiorenzuola, ma per tutto il comprensorio. La struttura è entrata in funzione, ancora pochi giorni e sarà a pieni giri: l’impressione è quella di un presidio al passo con le nuove esigenze che impone la medicina moderna”.
Impressioni positive confermate dagli apprezzamenti espressi, nei giorni scorsi, da un gruppo di esperti in architettura sanitaria di Boston in visita all’ospedale unico della Val d’Arda.

 

Notizia pubblicata il 21/01/2010