Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

La dichiarazione sostitutiva di atto notorio è una dichiarazione volta a sostituire l’atto notorio (da rendere davanti a cancelliere del tribunale) con il quale possono essere comprovati stati, qualità personali o fatti che siano a diretta conoscenza dell'interessato, resa e sottoscritta dallo stesso.

Se la dichiarazione veve essere cosegnata ad un ufficio pubblico (per esempio, all'Ufficio delle Entrate per la successione) o fornitore di servizio di pubblica utilità (per esempio distributore di fornitura elettrica o idrica) la dichiarazione non necessita di alcuna autentica di sottoscrizione: basterà allegare alla dichiarazione firmata e datata copia di documento d'identità del sottoscrittore.

Se la dichiarazione deve, invece, essere presentata ad un privato (per esempio, banche o assicurazioni) normalmente viene richiesto che la firma sia autenticata: in questo caso il sottoscrittore, prima di firmare la dichiarazione, dovrà presentarsi di fronte ad un pubblico ufficiale (notaio o funzionario incaricato dal Sindaco, normalmente rintracciabile presso l'Ufficio Anagrafe comunale) con un documento d'identità in corso di validità, una marca da bollo amministrativa da 16 €. Il sottoscrittore dovrà firmare davanti all'ufficiale incaricato che provvederà ad autenticarne la sottoscrizione.

Per il servizio dovrà essere corrisposto il corrispettivo di 0,52 € direttamente allo sportello.

A chi rivolgersi